Monumento Caduti Grande Guerra

L’Ossario, Monumento Caduti Grande Guerra sul Montello, venne costruito dal 1932 al 1935, su progetto dell’architetto Felice Nori di Roma, sul “Colesel delle Zorle“ a due passi dal centro del paese di Nervesa della Battaglia, per accogliere le spoglie dei soldati italiani della prima guerra mondiale. Vi riposano 12.000 salme di cui solo 7.200 identificate. […]

Continua a leggere

Certosa del Montello

Della imponente Certosa del Montello non rimane che una stampa e il ricordo che ne fa il poeta Luigi Carrer “ l’apparizione di quelle candide tonache fra il verde del bosco “. Dell’Abbazia invece abbiamo ancor oggi visibili dei resti e innumerevoli testimonianze che letterati e artisti, soggiornando, lasciarono a Nervesa. Va ricordato G.B. Canal […]

Continua a leggere

Origini di Nervesa

Alle origini di Nervesa il nome era già noto a Plinio il Vecchio che nella “Naturalis Historia” nomina “vicus Nervesiae” . Una tomba con tracce di corredo, tegole, mattoni, pesi da telaio e l’importante epigrafe sepolcrale di una certa Tertulla della famiglia dei Ragonii, oggi conservata al Castello di S. Salvatore a Susegana, testimoniano l’occupazione romana iniziata […]

Continua a leggere

Abbazia di Sant’Eustachio

L’abbazia di sant’Eustachio, costruita nei primi anni dell ‘ XI secolo per volontà di Rambaldo III di Collalto, è stata donata ai monaci benedettini. Dedicata a S. Eustachio, soldato-martire protettore dei combattenti, ha avuto essa stessa un destino di distruzione. La leggenda vuole che custodisse la reliquia del braccio di S. Eustachio. Tra il 1532 […]

Continua a leggere