1

Villa Wassermann: TEMPO DI BILANCI per l’edizione 2014 di “INSIEME … IN VILLA”

Conclusa la rassegna “Insieme … in Villa” a Giavera del Montello.Bilancio più che positivo per l’Opera Cavalleria Rusticana, la mostra della Scuola internazionale “Mosaicisti del Friuli” e per gli eventi enogastronomici. Ottimi riscontri anche per il concerto su musiche da film della Junior Sparkling Big Band.

Cimadolmo, 13 luglio 2014. Conclusa da pochi giorni a Villa Wassermann di Giaveria del Montello  la manifestazione “Incontriamoci … in villa”, una tre giorni di eventi culturali ed enogastronomici, è ora tempo di bilanci.

“Bilancio più che positivo, possiamo dirci soddisfatti – afferma convinto Graziano Dall’Acqua, presidente del Consorzio Piave Montello che riunisce le12 Proloco

coinvolte nell’organizzazione. Per noi si è trattato di una prima volta: all’inizio non pensavamo che organizzare un’Opera lirica richiedesse un così grande impegno”. 

Oltre 100 volontari hanno lavorato con zelo ed entusiasmo per la riuscita di questo evento, proibitivo senza il loro generoso apporto. Il comitato organizzatore si era prefisso come risultato massimo di raggiungere i 1000 biglietti venduti per l’opera Cavalleria Rusticana diretta da Stefano Romani e l’ambizioso obiettivo è stato addirittura superato.

“Abbiamo contato circa 1100 presenti, non tutti paganti perché oltre ai lavoranti, vi era anche qualche nostro ospite – prosegue Dall’Acqua –ma la soddisfazione più grande è stata l’aver portato ai nostri concittadini questo evento: per molti era la prima opera lirica dal vivo e la manifestazione del loro apprezzamento è stata per certi versi commovente”.

La Cavalleria Rusticana, sotto la direzione artistica di Cristina Franzin, è stata eseguita all’aperto, nel parco di Villa Wassermann da 80 membri dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal Maestro Stefano Romano e da 120 cantanti del Coro Filarmonico Trevigiano Sante Zanon diretto dal Hyeon Jeong Koo. Hanno incantato il pubblico le voci dei solisti selezionati, ciascuno nel proprio ruolo, nell’ambito del 1° Concorso Lirico Nazionale promosso dall’associazione “Artisti per la vita”: il soprano Anna Consolaro nelle vesti di Santuzza, il mezzosoprano Luciana Pansa come Lola, il tenore Filippo Giovagnorio nell’impegnativo ruolo di Turiddu e il baritono Emanuele Pedrin nei panni di Compar Alfio.

Il programma della tre giorni è stato arricchito con l’esposizione, negli interni di Villa Wassermann, di alcune tra le più significative realizzazioni della Scuola internazionale “Mosaicisti del Friuli”. Anche questa iniziativa ha avuto un chiaro riscontro, tanto che molti dei visitatori, stimolati dalla mostra e colpiti da quanto raccontato dal presidente della scuola, Alido Gerussi, si sono già prenotati per visitare l’intera collezione (circa 300 opere) presso la sede di Spilimbergo che conta 35.000 visitatori l’anno e in estate rimane aperta al pubblico nei fine settimana.

A ruba gli assaggi delle tipicità alimentari proposte dalle 12 ProLoco (con il format 1 piatto tipico per ognuna delle 12 località) che presto hanno visto esaurite le scorte a causa di una partecipazione del pubblico superiore a ogni previsione.

Per chiudere in gloria la manifestazione, si è rivelata ottima la scelta degli organizzatori di invitare laJunior Sparkling Big Band, formazione di circa 25 elementi alla cui conduzione si sono alternati il Maestro Carlo Zuccato  e il Maestro Gilberto (in arte Gito) Giusto. Oltre 500 spettatori sono rimasti senza fiato seguendo l’esecuzione delle colonne sonore di celebri film che riecheggiavano nell’ampio parco di villa Wasserman.

Un successo che ci ha convinti a ripetere l’esperienzaconclude Graziano Dall’Acqua

infatti per l’edizione 2015 di “Incontriamoci … in villa” stiamo già ipotizzando un’altra Opera, forse la Traviata. Abbiamo avuto la prova che anche la gente non avvezza ai teatri, e alle grandi mostre, se messa nelle condizioni di potervi accedere, partecipa volentieri agli eventi culturali. Pertanto il Consorzio Piave Montello farà il possibile per avvicinare sempre più ai nostri concittadini lo straordinario mondo della cultura e dell’arte, in particolare dell’Opera lirica, patrimonio del nostro Paese che tutto il mondo ci invidia”.

Commento (1)

  1. Reply
    Paolo ha commentato

    E’ stata una soddisfazione. Mai vista così tanta gente la sera della Cavalleria Rusticana.

Condividi un commento